Temo – per Mavala – che sia giunta l’ora di dare il mio giudizio finale sul suo indurente senza formaldeide. Lo temo, perché – già ve lo anticipo – purtroppo non sarà affatto positivo.
Avevo già avuto modo di parlare di questo prodotto, in un post nella categoria “Nuovi acquisti“: per leggerlo clicca qui.

mavala unghie

Recensione d’uso: diciamo che parlano le mie unghie. Le vedete lunghe? Forti? Sane? Ecco, se la risposta è no è perché non lo sono. E non solo: continuano a sfaldarsi peggio che se fossero di pasta sfoglia. Avevo inizialmente avuto l’impressione che almeno un minimo questo indurente lo avesse fatto. Ora, a distanza di mesi, credo proprio di no. Poi diciamo che se non mi si fosse rotta in mano la boccetta mentre tentavo di aprirlo, probabilmente sarei stata anche più clemente.

Ci ho provato a crederci, giuro. Ma temo che la sensazione che avesse funzionato che ho provato all’inizio derivasse semplicemente dal fatto che ero più attenta nel curare le unghie: è il togliere lo smalto accuratamente, limarle e passarci l’olio a fare la differenza (poca) rispetto alla durezza, non certo l’azione di questo indurente.

chiedo perdono se è proprio un brutto pollicione, ma dovreste vedere l'altro! :D

chiedo perdono se è proprio un brutto pollicione, ma dovreste vedere l’altro! 😀

In compenso come base per altri smalti funzionava in maniera discreta, in particolare mi è capitato di averlo applicato male sotto alcuni smalti rossi assassini, notando al momento di togliere il colore che dove non c’era base le unghie erano rimaste macchiate. Dunque come prevenzione per le macchie funzionava, ma seppure io non sia chissà quale amante della manicure, suppongo esistano basi che fanno la stessa identica cosa a prezzo minore.

Tuttavia, il tasto dolente che me lo fa bocciare senza appello è un altro ancora. A meno di sei mesi dalla sua apertura – quando era già quasi finito, tra l’altro – la sua consistenza era diventata più densa e pastosa, come accade agli smalti aperti da troppo troppo tempo. Talmente densa e pastosa da incollare il tappo alla boccetta con i residui di smalto già tra un’applicazione e l’altra. Talmente densa e pastosa da diventare una colla tanto potente da farmene parlare al passato: l’ultima volta che l’ho usato, nel tentativo di aprirlo, si è SPEZZATA la boccetta, all’attaccatura del collo. Direi che per uno smaltinino(ino) di marca buona e anche pagato la bellezza di 14€ è assolutamente inaccettabile.

notare la spaccatura netta... e vi assicuro che non sono la fidanzata di Hulk.

notare la spaccatura netta… e vi assicuro che non sono la fidanzata di Hulk.

VOTO: 4 (come base 6)