Per recensire un prodotto cosmetico che promette di rendere la pelle del viso più sana e più tonica ci vuole un po’ di tempo. In oltre un mese e mezzo di uso quotidiano ho imparato a conoscere tutti i pregi e i difetti di questo prodotto, di cui vi parlo qui di seguito. Ma voglio subito darvi due spoiler: 1) per la pelle mista è meglio il fondo Original di bareMinerals e 2) non esistono prodotti cosmetici che curano le imperfezioni della pelle.

wp-1448650032164.jpg

è proprio lui… il nostro amico tavolino del Frecciarossa 😀 anzi del nuovo Frecciarossa 1000!

Avevo già avuto modo di parlare di questo prodotto, in un post nella categoria “Nuovi acquisti“: per leggerlo clicca qui.

Recensione d’uso: io non ho mai creduto molto ai claim pubblicitari di prodotti cosmetici che promettono di risolvere i problemi di pelle. In generale, trovo che se un problema è medico – come un’acne media o severa – si debba risolvere con un medico, se invece si tratta della presenza di lievi imperfezioni allora è una questione meramente estetica e il claim “curativo” non ha più senso, a mio avviso. Però, questo prodotto mi aveva incuriosito, per la presenza di Tea Tree Oil nella formulazione e perché avevo letto sui siti americani che contenesse anche Acido acetilsalicilico (cosa che non è riportata sul sito italiano di Sephora, non so per quale motivo). Ho pensato che forse, per una volta, poteva esserci qualcosa di vero.

Purtroppo però, mi sono dovuta ricredere: io non ho notato nessun elemento di miglioramento nelle imperfezioni della mia pelle in seguito all’uso continuato di questo prodotto. Anzi, a onor del vero devo dire che a me questo fondo ha lucidato parecchio la pelle, soprattutto nei giorni in cui ha fatto un po’ più caldo, questo autunno.

Ora che è arrivato il freddo – almeno al Nord Italia – la situazione è leggermente migliorata, ma per evitare di lucidarmi troppo devo comunque ricorrere a dei ritocchi durante la giornata. Per farvi capire di cosa parlo, vi metto qui di seguito una foto del mio viso alle sette di sera, dopo una giornata al lavoro e un paio di incipriature con il fondo Blemish remedy:

wp-1448650037489.jpg

Come vedete la zona T e le guanciotte sono un po’ lucide – nonostante il freddo becco di Bergamo e i ritocchi – cosa che di solito non accade quando uso un fondo in polvere.

Tuttavia, a parte questo problema, il fondo mi piace abbastanza. Come vedete, nonostante la lucidità il colorito è ancora uniforme anche a fine giornata, inoltre la polvere si fonde abbastanza bene con l’incarnato e dà un effetto piuttosto naturale.

Infine, una nota sulla quantità di prodotto: a guardare la grammatura si potrebbe pensare che il prodotto sia poco per il prezzo che ha. In realtà, mi sembra che la velocità di consumo sia simile a quella di una normale cipria Mineral Veil della stessa marca, venduta in una confezione che prevede una quantità di polvere più alta (9 g contro i 6 di questo fondo). Ad oggi, dopo più di un mese e mezzo di utilizzo, sono circa a metà della confezione, giusto per darvi un’idea.

VOTO: 6 1/2