Dopo avervelo promesso per tutta la settimana su Facebook e Instagram, arrivano finalmente le prime impressioni e gli swatch sulla palette Double Exposure di Smashbox.

wp-1452450932721.jpg

Descrizione: palette di ombretti, con 14 colorazioni che è possibile utilizzare anche da bagnate
Quantità: 17 g
Dove si acquista: nelle profumerie La Gardenia
Prezzo: 47€
PAO: n/a

Prima impressione: questa palette è stata un piacevole e inaspettato regalo di Natale. A prima vista ha tutto quello di cui si ha bisogno: colori matte, shimmer o satinati, chiari o scuri, nude o meno neutri, seppure sempre in tonalità piuttosto classiche. Una palette che per questo motivo e per la presenza di un pennello doppio e piuttosto carino può essere comoda da portare in viaggio.

Inci: Mica, Talc, Boron Nitride, Diisostearyl Dimer Dilinoleate, Triethylhexanoin, Zinc Stearate, Triethoxycaprylylsilane, Lauroyl Lysine, Dimethicone, Methicone, Glyceryl Caprylate, Magnesium Carbonate, Calcium Sodium Borosilicate, Silica, Nylon-12, Synthetic Fluorphlogopite, Caprylyl Glycol, Isopropyl Isostearate.
May contain: Titanium Dioxide (CI 77891), Iron Oxides (CI 77491), Iron Oxides (CI 77492), Iron Oxides (CI 77499), Bismuth Oxychloride (CI 77163), Blue 1 Lake (CI 42090), Carmine (CI 75470), Chromium Hydroxide Green (CI 77289), Chromium Oxide Greens (CI 77288), Ferric Ammonium Ferrocyanide (CI 77510), Ferric Ferrocyanide (CI 77510), Manganese Violet (CI 77742), Ultramarines (CI 77007), Yellow 5 Lake (CI 19140).

 

Come già detto, i colori presenti nella palette sono piuttosto versatili e ben mescolabili per creare look da giorno e da sera. La qualità degli ombretti è piuttosto buona, qualcuno è più scrivente, qualcuno lo è meno, ma sulla palpebra sono tutti visibili e pigmentati. I miei preferiti sono sicuramente i toni del marrone, in particolare trovo bellissimi i due matte Fig e Espresso, rispettivamente caldo e freddo. Il meno amato (ma c’era da aspettarselo) è Midnight, il blu notte satinato: trovo che sia quello con la formulazione peggiore, non mi piace come scrive e in più il blu non è esattamente il mio colore preferito.

La palette è piuttosto ben composta, in termini di colorazioni, anche se utilizzandola per qualche giorno ho un po’ sentito la mancanza di un buon colore di transizione opaco e di media scurezza, di quelli che ti aiutano a sfumare qualsiasi trucco verso il sopracciglio rendendolo più elegante. Sì può ovviare facendo un misto di Quartz, Flushed e Veiled – i tre colori chiari e caldi della prima fila di ombretti della palette – ma non è esattamente la stessa cosa, poiché tra questi due hanno finish brillantinato e uno satin e secondo me questo non si presta a completare tutti i look possibili.

 

Il pennellino sembra di buona qualità, ma non ho ancora avuto modo di testarlo, né l’ho mai lavato ancora.

wp-1452450936749.jpg

Diciamo che in realtà l’unica pecca della palette è che la promessa di avere 28 ombretti a partire dai 14 presenti non viene mantenuta: bagnando gli ombretti i colori non cambiano quasi per nulla. Ma tutto sommato ciò non è poi così fastidioso, visto che gli ombretti sono comunque già quattordici, che non è poco. C’è di buono, inoltre, che le cialde non sembrano rovinarsi troppo anche se si usa un pennello umido, e che bagnare gli ombretti sembra rendere i colori molto più resistenti: questo l’ho notato in particolare quando sono andata a struccare gli swatch fatti per il post, ma mi riserbo la possibilità di verificare questa impressione anche sulla palpebra.

wp-1452448942622.jpg