Nuovo post accàso del venerdì! Si tratta di nuovo di un post ad argomento unghie. Come chi mi segue su Instagram già sa, recentemente ho acquistato online dei timbri per unghie, per fare dei disegnini e sembrare brava a curarsi le mani anche se non è così.

wp-1460655111590.jpg

L’idea dei timbri per unghie è molto semplice: si mette lo smalto sulla porzione di disegno che si vuole trasferire sull’unghia, si toglie l’eccesso con una spatolina in dotazione, si “preleva” il disegno con un vero e proprio timbro di plastica e si pigia sull’unghia in modo che il disegno aderisca ad essa. Poi si pulisce il contorno ed il gioco è fatto: unghia disegnata anche se non si è capaci di disegnare.

14042016-DSC_0330

La base è come l’altra volta e come sempre il mio adorato Nail Hardener di Deborah Milano, consigliatomi (anche se lei probabilmente non lo sa) niente po’ po’ di meno che da Ale Nail Art.

Come colore di base ho dato una sola passata dello smalto gel effect sempre di Deborah Milano nella colorazione #20, un bellissimo fucsia carico, pieno già al primo velo. Di questo smalto mi piace moltissimo il pennello largo e preciso, che aiuta a stendere perfettamente il colore. Inoltre, dura abbastanza anche sulle mie unghie sfigatine.

14042016-DSC_0326

Per lo stamping ho usato uno smalto di una delle mie marche preferite in assoluto, nonché quella che di solito sulle mie unghie dura di più: la marca è mi-ny, e il colore è black coffee, della loro linea base, Glam laquer. Per questo tipo di nail art mi piaceva più del nero, ho trovato perfetto il contrasto di questo marrone scurissimo con il fucsia di base.

14042016-DSC_0327

Per finire, il dettaglio, per colpa del quale ho comprato uno smalto giallo. Non l’avrei mai comprato altrimenti, lo giuro, ma mi serviva di fare il capolino del fiore, capitemi. In ogni caso lo smalto è un lasting color gel di Pupa, nella colorazione #82, che per quanto mi è parso è piuttosto coprente. Non posso però darvi altre indicazioni, poiché non l’ho usato che a questo scopo… però il giallo è un bel giallo.

14042016-DSC_0325

Come top coat, ho usato quello che uso sempre da qualche mese a questa parte, ovvero l’8 in 1 nail wonder di P2, con cui mi trovo benissimo. Non so se faccia i miracoli che dice, ma lucida benissimo, asciuga in fretta e mi sembra faccia durare bene lo smalto, anche se sulle mie unghie nulla può miracoli. In ogni caso trovo questa marca veramente ottima e decisamente economica, il che non guasta mai.

14042016-DSC_0329

Per lo stamping vero e proprio ho usato il pattern che vedete qua sotto. Credo che con questa storia dei timbri per unghie mi ci divertirò parecchio, anche in futuro.

14042016-DSC_0280

…in ogni caso quando uno non è preciso anche così alcune dita vengono un po’ stortignaccole… ma in complesso la nail art faceva la sua figura!
wp-1460655108085.jpg